Homepage
    
Chi siamo
Gruppo dirigente
Attività promosse
Articoli
News
Galleria foto
Forum
L'esperto risponde
Contatti

NEWS
VISITA al Complesso “ABBAZIA delle TRE FONTANE”
con la guida della docente dott.ssa Carla Benocci

Sabato 2 Dicembre 2017 ore 10,00
Appuntamento: ore 9,45 davanti all'ingresso del Complesso, Via di Acque Salvie, 1, 00142 Roma.
Quota associazione: Soci € 5,00; Altri: € 10,00 + Assicurazione € 4,00.

Si prega confermare partecipazione tramite la mail: l.olivieri@ass-agir.it

Cenni Storici
Legato al martirio di S. Paolo, decapitato nel III secolo d.C. come cittadino romano colpevole di professare il cristianesimo, la cui testa rimbalzando tre volte generò acqua benedetta, è divenuto uno dei complessi monastici più importanti della città e della campagna, noto per la cura delle piante, secondo la tradizione benedettina e poi dei padri trappisti, e per la produzione d’eccellenza dell’olio, della cioccolata e di vari prodotti, nel segno della preghiera e del lavoro.
Se si desidera, si può prenotare (nella stessa giornata o in una data successiva) anche una visita all’unica struttura antica a Roma che ancora produce olio, il frantoio in via del Tintoretto 222, legata all’attività dei frati (tel. 3284161570/065401655).
La visita riguarda la struttura monastica, alla quale si accede dall’Arco di Carlo Magno, lungo i viali alberati e gli spazi verdi monastici, giungendo alle tre chiese legate alla tradizione delle tre fontane sgorgate dalla testa di S. Paolo. La prima è la chiesa di San Paolo alle Tre Fontane, del V secolo ma completamente modificata da Giacomo Della Porta nel 1599. All'interno si trovano le tre fontane sgorgate miracolosamente e, nel pavimento un mosaico romano policromo con le quattro stagioni (proveniente da Ostia). La zona limitrofa all'abbazia era detta anticamente delle "Acque Salvie" e per un lungo periodo rimase deserta in quanto considerata zona malarica, nel 1868 i padri trappisti vi piantarono un bosco di eucalipti dai quali ancora oggi se ne distilla un noto liquore. Molto importante è la Grotta delle Tre Fontane, oggi santuario molto frequentato da pellegrini, dove il 12 aprile 1947 avvenne l'apparizione della Madonna. Le Tre Fontane si trovano allineate lungo la parete della navata, a uguale distanza l'una dall'altra ma a diverso livello dal pavimento, disposte in edicole a nicchia. La chiesa di Santa Maria Scala Coeli sorge sul luogo ove secondo la tradizione oltre diecimila legionari cristiani avrebbero subito il martirio ad opera di Diocleziano. É costituita da un tempietto con cappelle laterali ed abside. É opera di Giacomo Della Porta (1582).

27/11/17 -