Homepage
    
Chi siamo
Gruppo dirigente
Attività promosse
Articoli
News
Galleria foto
Forum
L'esperto risponde
Contatti

IN EVIDENZA

Convenzione tra Associazione Amici dei Gardini Romani (ASS-AGIR) ed Associazione Ecologica Romana (AER)
Considerato che le associazioni ASS-AGIR ed AER hanno in comune alcune finalità, tra cui la divulgazione di conoscenze in ambito naturalistico (vedi i rispettivi Statuti), si reputa opportuno stabilire delle condizioni che agevolino gli interscambi culturali tra di esse.

Con la presente scrittura privata si conviene che tra le due associazioni in oggetto si creino condizioni favorevoli di interazione, scambio, integrazione.

In concreto, l’Associazione Amici dei Giardini Romani con la presente convenzione offre ai soci di AER la possibilità di aderire a tutte le proprie iniziative, mediante l’iscrizione alla FITEL (Federazione italiana Tempo Libero, a cui ASS-AGIR è affiliata), la cui sede FITEL Lazio è in Via dei Serpenti 35 a Roma. L’iscrizione dei soci AER alla FITEL tramite ASS-AGIR costa € dieci (€ 10) all’anno e, diversamente dagli iscritti FITEL non soci di ASS-AGIR, i soci AER potranno così usufruire delle stesse tariffe riservate ai soci ASS-AGIR, previa esibizione delle tessere di iscrizione (non scadute) ad AER e FITEL (valide dal 1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno).

Contestualmente AER offre ai soci ASS-AGIR la possibilità di aderire a tutte le proprie iniziative mediante il pagamento di € dieci (€ 10) annuali.

Le due Associazioni si impegnano anche a far circolare gli avvisi delle attività di entrambe, tramite canali cartacei o informatici.

La presente convenzione è valida fino a revoca di una o entrambe le parti.

Roma, 22 novembre 2018


Il presidente di ASS-AGIR Dott. Ugo Laneri Il presidente di AER Dott. Franco Rosati
12/12/18 -


<Associazione Ecologica Romana ( A.E.R.)
www.assecoroma.it ATTIVITA’ DELL’ASSOCIAZIONE PER L’ANNO 2018-2019

Cari soci,
Il Consiglio Direttivo vi presenta il programma delle conferenze del primo quadrimestre. Inoltre vi invita a collaborare con la Direzione dell’ Orto Botanico in tutte le sue attività. L’inizio degli incontri dell’associazione è alle ore 15,30 con le comunicazioni ai soci delle eventuali novità decise dal consiglio direttivo. Le conferenze iniziano come sempre alle ore 16 e terminano alle ore 17,30. Programma delle conferenze e delle riunioni del 1° quadrimestre anno 2018/2019


Programma

11/10 - Dott.ssa Miriam Lorenzani “ Tecniche di depurazione naturopatiche “

18/10 - Dott. Marco Stefanelli “ I tappeti erbosi “ 25/10 Antimo Palumbo “ Curiosità e segreti di alcune piante straordinarie “

08/11 - Prof. Roberto Casalini “ I tetti verdi come compensazione ambientale “

15/11 - Prof.ssa Maria Antonietta Sinibaldi Zampaglione “ Le piante straniere nella nostra fitoterapia “

22/11 - Dott. Antonello Santelli “ Le rose e i Tulipani “

29/11 - Dott. Luca Recchiuti ” Giardini di acclimatazione e tecniche di acclimatazione delle piante tropicali .

06/12 - Dott.ssa Anna Lisa Somma “ Tra fogli e foglie: siepi, giardini, orti nella letteratura italiana “

13/12 ore 15:30 - Assemblea dei soci

ore 16:30 - Scambio delle piantine dei bulbi e dei semi con brevi descrizioni sulle esperienze di giardinaggio dei Soci con il ”pollice verde”

10/01 - Prof. Franco Tassi “ Ruolo dei Grandi Predatori nell’equilibrio ecologico ” Lupo, Orso, Lince, e altri predatori: senza di loro ecosistema in crisi

17/01 - Dott.ssa Edda Lattanzi “ Flora e paesaggi della Cina “

24/01 - Dott. Riccardo Graziosi “ Orchidee del Lazio” In viaggio con il Coleman dall’Appia al M. Autore 31/01 - Prof. Enrico Migliaccio “ Biodiversità sempre più a rischio “ Perché piante e animali stanno scomparendo?
10/12/18 -



ALL'ARIA APERTA NEL GIARDINO DELLA VALLE DEI CASALI
a cura dell’Associazione “Amici dei Giardini Romani” (Ass-Agir)

SABATO 15 Dicembre 2018

Presso il “Giardino dei Frutti Perduti” in Via dei Martuzzi.

Costo della lezione: Soci e famigliarie e AER: € 10,00: Altri: € 15,00, è obbligatorio prenotarsi tramite la mail info@ass-agir.it

Programma

ore 9,30-13
Lezione pratica di potature ed innesti con la docenza dell’Agrotecnico Renato Pavia.

Dopo l’esercitazione ASS-AGIR offrirà un piccolo rinfresco ai presenti.

IN CASO DI PIOGGIA L’EVENTO SI RIPETERA’ IN ALTRA DATA
3/12/18 -



MERCATO “ARTIGIANALE” E FRUTTICOLTURA
PROGRAMMA AGGIORNATO


(come scegliere la frutta e altro con la guida del Dott. Marco Greggio; visita a Istituto di ricerca in Frutticoltura)

Domenica 16/12/2018 i partecipanti dovranno raggiungere la destinazione con mezzo proprio.

Appuntamento ore 10.15 all’inizio del Mercato Agricolo del Divino Amore, Via Ardeatina km 11,500 Roma. C’è il grande Parcheggio del Santuario della Madonna del Divino Amore.

Costo: € 10,00 per Soci, famigliari Agir e Associazione AER, € 15,00 per gli altri.
Numero minimo di partecipanti: 15; numero massimo: 25
NB: In caso di maltempo l’evento viene annullato; verrà riproposto in altra data


Prenotazione obbligatoria tramite mail info@ass-agir.it.

Programma
• Ore 10.30-12.30 “Frutti in Piazza” come scegliere frutta, verdura e altro direttamente sui banchi del Mercato Agricolo del Divino Amore
• ore 12.30 – 14.30 Pranzo libero: o in uno dei punti-ristoro lì presenti, o portando il pranzo al sacco, o comprando lì pane ed altri prodotti ; per chi volesse acqua gratis, è presente un “nasone” con buona acqua potabile; ci sono tavoli e posti a sedere
• 14.30-14.45 Spostamento in auto all’Istituto di ricerca di Via di Fioranello 52 Roma (da Divino Amore, c. 200 m prima del GRA, a destra; via di Fioranello parte dall’Appia all’altezza dell’aeroporto di Ciampino)
• 14,45 - Visita didattica al prestigioso Istituto di ricerca in Frutticoltura CREA-OFA
3/12/18 -



“ESCURSIONE DIDATTICA ALIMENTARE CON VISITA A UN FORNO E UN OLEIFICIO”
(degustazioni con analisi sensoriale guidata dal Dott. Marco Greggio)

Domenica 2 Dicembre 2018 ore 11,45 i partecipanti dovranno raggiungere la destinazione con mezzo proprio.

N.B. Occorre tener conto del blocco delle auto nella fascia verde (esentati dal blocco: GPL, metano, ibride, elettriche, benzina euro 6, motocicli euro 2 e 3)

Appuntamento: a Genzano, Forno da Sergio (06 9395 3204), di Marco Bocchini, Via Italo Belardi 13, Genzano .

Costo: € 10,00 per Soci e famigliari Agir e Soci AER, € 15,00 per gli altri
Indispensabile l’iscrizione a FITEL 2019 (€ 10,00).


Minimo: 15 persone, Massimo: 25 persone.

Prenotazione e scelta Menu obbligatoria tramite mail info@ass-agir.it entro il 29 novembre.

Programma
Ore 11,45: Appuntamento a Genzano, Forno da Sergio, di Marco Bocchini,Via Italo Belardi 13, Genzano;
Ore 12 -13: Pranzo presso il Forno con 3 menu a scelta (vedi menu) ;
Ore 13 -15: Visita guidata al forno, osservazione delle varie fasi di lavorazione del pane, degustazione con analisi sensoriale guidata e possibilità di acquisto;
Ore 15: Partenza per Oleificio Cianfanelli, Via Nettunense 38, Ariccia (RM);
Ore 15,15-18: Visita all’oleificio, illustrazione delle apparecchiature e delle varie fasi di lavorazione per la produzione di olio EVO; degustazione con analisi sensoriale guidata e possibilità di acquisto.

Menù a € 15,00
Pasta amatriciana
Arista panata
Verdure di stagione

Menù a € 18,00
Tagliere degustazione
Prosciutto di Bassiano fumato al legno di faggio
Prosciutto Jasmin Valdostana affinato alle erbe
Porchetta di Ariccia
Salsiccia rustica dolce e piccante
Bocconcini di bufala
Bruschetta bigusto

Menù a € 21,00
Lasagna speck e provola
Saltimbocca alla romana
Ratatouille
Biscotti misti classici

Acqua e caffè inclusi in ogni menu
25/11/18 -



“VISITA AL GIARDINO E ALLA BIBLIOTECA DELLA VILLA IL VASCELLO”
con la guida della docente dott.ssa Carla Benocci

VENERDÌ 30 Novembre 2018 ore 15:00: i partecipanti dovranno raggiungere la destinazione con mezzo proprio.

Appuntamento: nel piazzale/parcheggio antistante l’ingresso di Villa Pamphili proprio di fronte all’entrata della Villa il Vascello, Via di San Pancrazio,8 alle ore 14,45.

Quota associazione: Soci e famig. € 5,00; Altri € 10,00.

Prenotarsi tramite la mail info@ass-agir.it entro il 28 novembre

BREVI CENNI STORICI
La villa del Vascello, nota anche come villa Giraud dal nome di uno degli storici proprietari, è una villa della città di Roma, oggi divisa in due proprietà private e con il palazzo principale pesantemente danneggiato a seguito dei combattimenti avvenuti durante l'assedio di Roma del 1849.
Il nome col quale è nota la villa deriva dalle forme particolari che assumeva il palazzo principale, e che lo facevano somigliare ad un vascello in navigazione. Il progetto, in piena età barocca vide la luce nel 1663 ad opera dei fratelli Basilio e Plautilla Bricci su commissione dell'abate Elpidio Benedetti, agente di Luigi XIV e consigliere del cardinale Mazzarino.
Alla morte del proprietario passò a Filippo Giuliano Mancini, duca di Nevers, e al conte Giraud nel 1749.
Nel 1849 la villa fu protagonista durante la difesa della Repubblica Romana dall'attacco francese del giugno 1849, quando fu, per alcuni giorni l'ultimo baluardo dei difensori prima delle mura di Roma.
Durante i combattimenti subì danni così pesanti che l'edificio dovette essere in parte demolito
. Venne acquistata in seguito dalla famiglia Pamphilj e unita alle contigue Villa Doria Pamphilj e Villa Corsini; venduta al conte De Angelis, fu da questi ceduta (1877) al generale Giacomo Medici, che aveva partecipato alla difesa della villa nel 1849 e per questo era stato nominato Marchese del Vascello.
Il generale si preoccupò di ristrutturare perlomeno gli edifici minori, dandole praticamente l'aspetto attuale.
Alla fine degli anni settanta del Novecento la proprietà apparteneva alla società "Gianicolo 73" e la villa era usata come scuola. Acquistata dalla società "Urbs", la villa divenne sede, dall'aprile del 1983, del Grande Oriente d'Italia, che ancora oggi (2017) la utilizza come residenza di rappresentanza.
22/11/18 -



“VISITA A VILLA FALCONIERI"
con la guida della docente dott.ssa Carla Benocci

SABATO 17 NOVEMBRE 2018 ore 10,30; i partecipanti dovranno raggiungere la destinazione con mezzo proprio, Appuntamento: davanti all’entrata della Villa, Viale Borromini, 5 Frascati, alle ore 10,15.

Quota di partecipazione: Soci e famigliari € 5,00. Altri € 10,00.

Prenotarsi tramite la mail lucaolivieri11@hotmail.it entro il 15 novembre

Cenni storici:
Villa Falconieri è la più antica delle 10 ville tuscolane, 6 delle quali si trovano a Frascati. Originariamente era chiamata villa Rufina, essendo stata costruita intorno al 1540 da monsignor Alessandro Rufini vescovo di Melfi. In seguito fu ingrandita da papa Paolo III intorno al 1546. Il cardinale Gian Vincenzo Gonzaga fu proprietario della villa -vendutagli nel 1587 da Mario Santi di Santafiori- che il prelato ampliò, fino al 1603.

Nel 1628 Orazio Falconieri acquistò la villa e commissionò il restauro a Francesco Borromini. La famiglia Falconieri rimase proprietaria della villa fino alla morte del cardinale Chiarissimo Falconieri avvenuta nel 1859.

Al progetto lavorarono importanti architetti come Antonio da Sangallo il Giovane e lo stesso Borromini. Gli affreschi all'interno sono opera di Pier Leone Ghezzi, Giacinto Calandrucci, Ciro Ferri, Nicolò Berrettoni ed altri ancora. Il parco è costituito da splendidi giardini all'italiana ampliati nel XVII secolo, con un piccolo lago circondato da cipressi costruito nel XVIII secolo. (NB Purtroppo essi negli ultimi 20 anni sono stati trascurati).

Nel maggio del 1907 la villa fu acquistata dal banchiere tedesco barone Ernest Mendelsshon-Bartholdy di Berlino, che ne fece dono al Kaiser Guglielmo II. Il 6 aprile 1911 il principe Guglielmo e la principessa Cecilie visitarono la villa e decisero di iniziare i lavori di restauro. Qui lo scrittore tedesco Richard Voss visse per 25 anni e scrisse alcuni romanzi quali Villa Falconieri (la cui traduzione in italiano, a cura di Agnese Nobiloni Toschi, è stata pubblicata nel giugno 2015 da Edizioni Empirìa), Febbre romana, Il figlio della Volsca ed altri. Egli chiamò la villa "la mia casa splendente": perciò villa Falconieri rimase sempre cara alla comunità tedesca di Roma.

Dal 2016 villa Falconieri è sede dell'Accademia Vivarium Novum, un'istituzione educativa volta allo studio, all'insegnamento e alla promozione delle lingue classiche (vi si parla in latino e greco antico). E’ grazie al Rettore dell’Accademia, il Prof. Luigi Miraglia, insigne latinista, che possiamo visitarla.

Indicazioni stradali: dal GRA prendere la Tuscolana verso Frascati; dopo c. 9 km, arrivati in cima alla salita si va a destra per V.le Vittorio Veneto e si arriva a Frascati, P.le Marconi; salendo leggermente, alla fine del piazzale si gira a sinistra e si imbocca via Catone; seguire poi la mappa allegata
8/11/18 -


Gentili Socie/i, Amiche/i, Simpatizzanti,

martedì 16 abbiamo inaugurato le attività del nuovo anno accademico 2018-19 con le presentazioni dei due corsi che inizieranno il 30 c.m. (e termineranno il 29 gennaio 2019) e l’annuncio di altre iniziative.

Si rammenta che il corso di educazione alimentare, che verterà sulla conoscenza di 5 filiere produttive (olio, vino, pane, formaggio e miele) avrà il suo momento di forza nella degustazione con analisi sensoriale guidata di differenti tipologie dei vari prodotti; così facendo i partecipanti saranno in grado di fare scelte consapevoli di prodotti salutari e di qualità. Il Dott. Marco Greggio, agronomo e noto esperto nell’analisi sensoriale ha illustrato con efficacia, anzi con passione, l’importanza di tale corso, che si svolgerà il martedì in Via dei Serpenti 35 dalle 16 alle 17.30.

L’altro corso invece verterà sulla progettazione di spazi verdi come giardini balconi e terrazzi ed è stato illustrato dalla Dott.ssa Debora Miliani, che ne ha ben tratteggiato i contenuti, su come impostare e realizzare un giardino o anche un semplice balcone,in modo da rispondere al meglio alle esigenze del proprietario, evitando molti errori che incidono poi sull’usufruibilità e sui costi sia di impianto che di manutenzione; sarà anche trattata la Storia dei giardini e la migliore realizzazione di un orto. Il corso si svolgerà il martedì nella solita sede, dalle 17.30 alle 19.

Si effettueranno poi visite guidate con l’illustre Storico dell’arte Dott.a Carla Benocci (le prime: Villa Falconieri il 17 novembre e Villa del Vascello il 30 novembre).

Il 15 dicembre si svolgerà un’esercitazione di potatura e innesti nel Giardino dei Frutti Perduti (Portuense) sotto la guida del grande e rinomato esperto Renato Pavia.

Vi preghiamo vivamente di tesserarvi all’Associazione e soprattutto di iscrivervi ai corsi, comunicando a info@ass-agir.it o facendo direttamente il versamento, e poi scrivendo ad info; purtroppo, se non raggiungeremo un numero minimo di partecipanti ai corsi, per la prima volta saremo costretti ad annullarli. Per ogni evenienza i docenti effettueranno la prima lezione, ma in base al numero dei partecipanti si deciderà se continuare o meno i corsi.

La nostra associazione non ha sponsor, per cui la sua vita dipende dai soci e dalla loro partecipazione ai vari eventi.

Parlando d’altro, invito chi ha rose o agrumi affetti da un nuovo parassita, Aleurocanthus (simile ad una piccola cocciniglia nera, sotto le foglie), che potrebbe farli morire, nel post sottostante troverete la lettera inviatami da jack43 con la mia risposta.

Nella rubrica “L’esperto risponde” del sito www.ass-agir.it , troverete altre domande da parte di Soci, Amici e Simpatizzanti, dove il dott. Ugo Laneri ha risposto alle loro domande, e dove voi stessi potete porre le vostre domande digitando:
Username: agir
Password: giardini

Aspettandovi numerosi, invio cordiali saluti

Dott. Ugo Laneri
Presidente Ass-Agir
24/10/18 -



ALEUROCANTHUS WOGLUMI

Domanda: Ho sul terrazzo delle piante di limone e di rose, che dai primi caldi di questa primavera mi sono accorto sono infestate da un piccolo parassita nero che sta sotto le foglie.
Tranne che sulle foglie più alte, si è visto prima un abbondante liquido appiccicoso, denso, che ha reso le foglie lucide; poi le foglie sono diventate nere e ho visto le piante in grande sofferenza. Ho fatto qualche potatura e la situazione è un po’ migliorata.
Il parassita si presenta come piccoli puntini neri e si vedono anche delle “moschine” nere di c. 1 mm. Ho provato a fare dei trattamenti con olio bianco, senza successo. Che cosa può essere e come si può combattere? Grazie
Postata da: jack43

cambiare i Risposta di: Dott. Ugo Laneri
Caro Jack43, non vedo l'immagine, ma data la descrizione ed il fatto che conosco il problema, non posso sbagliare. Questo è un parassita terribile, distruttore di rose, agrumi e altre piante come pero, viti, caki ecc., se non combattuto prontamente. Infatti rientra in un elenco di parassiti cosiddetti da quarantena.
Appartiene all’ordine dei Rincoti o Emitteri, insetti che comprendono afidi, cocciniglie, ecc. Si tratta di Aleurocanthus woglumi, mentre Aleurocanthus spiniferus nella fase adulta si presenta come una “moschina” grigio chiaro; entrambi misurano poco più di 1 mm e sono di origine tropicale Asiatica.
Le femmine depongono uova sulla superficie inferiore delle foglie di varie piante, ma in particolare su agrumi e rose. Dalle uova escono stadi giovanili (neanidi) che rapidamente si fissano come le cocciniglie (ed infatti vengono spesso scambiati per la Cocciniglia nera Parlatoria zizyphus) e appaiono molto simili in entrambe le specie, come puntini neri ovali bordati di bianco (quindi guardando solo le neanidi non si capisce di quale delle due specie si tratta, ma i danni ed il comportamento sono simili); a differenza degli afidi e cocciniglie, però succhiano molta più linfa, di cui trattengono solo una piccola parte; il resto viene emesso, concentrato, sotto forma di abbondante liquido mieloso, la melata appunto.
Su questa si sviluppano poi funghi saprofiti, che rendono le foglie nere (fumaggine, che forma un feltro nero). Data la quantità di linfa assorbita e l’abbondante fumaggine, la pianta viene molto debilitata e va incontro a malattie fungine (e forse virosi) fino a morire.
L’infestazione ha luogo a temperature maggiori di 20°C, con un optimum intorno a 26°C; con le alte temperature ed umidità si creano condizioni ideali per la diffusione delle due specie, che già dall’anno scorso avevano invaso quasi tutta Roma; quest’anno si è completata l’invasione. A. spiniferus, segnalato in Puglia nel 2008, sta risalendo l’Italia (segnalato nel 2014 a Roma Nord, nel 2017 in Campania - ma forse presente da prima, quest’anno in Emilia Romagna), dato il clima sempre più caldo, con inverni miti.
Di A. woglumi non si avevano segnalazioni. Le azioni da fare sono due:
a) ripulire dalla fumaggine le foglie,
b) debellare il parassita.
Per il primo intervento, se l’attacco è iniziale, e si hanno poche, piccole piante, si potrebbe fare la pulizia manuale delle foglie con spugne o altro intriso di un detergente (o da cucina o sapone molle); se invece il problema è maggiore, bisognerebbe prima ammorbidire il feltro nero nebulizzando acqua e detergente (sia sopra che sotto le foglie) e poi spruzzare acqua ad alta pressione per il lavaggio.
Debellare il parassita non è facile, soprattutto quando l’infestazione è diffusa. Eventualmente prima bisogna procedere ad una potatura per eliminare parti secche, rami intricati ecc., poi si nebulizzano accuratamente con un insetticida le piante ed anche il terreno; le foglie cadute ed il materiale potato vanno bruciati o immersi in varechina.
Un prodotto consigliato, esente da patentino, è Movento o simili, un sistemico (cioè che penetra nella pianta) molto rispettoso dell’ambiente, di api ecc. e della salute, a base di Spirotetramat, registrato nel 2011; se ne usano 2 ml/l.
Altri sistemici, rispettosi di api ecc. e a bassa tossicità per l’uomo, però da patentino:
Epik SL (liquido) o Bastinsect (bastoncini, da mettere nei vasi); entrambi a base di Acetamiprid, registrati nel 2015 hanno scadenza di autorizzazione nel 2034; contro Aleurocanthus ed altri insetti succhiatori sugli agrumi, Epik SL va usato alla dose di 1-1,5 ml/l (e probabilmente lo stesso per le rose); i bastoncini di Bastinsect vanno messi nei vasi e nella confezione è indicato quanti bastoncini inserire a seconda della grandezza del vaso. Prodotti utilizzabili in agricoltura biologica sono questi tre:
Olio di neem (a base di Azadiractina) da usare insieme a sapone molle potassico; Spinosad (forse abbinato anch’esso a sapone); Naturalis o Botanigard, a base di spore di Beauveria bassiana (un fungo), agiscono per contatto sulle neanidi. Vertimec (a base di Abamectina, di origine naturale) richiede il patentino.
Di questi 4 prodotti si attendono ancora i risultati conclusivi dell’efficacia su Aleurocanthus; non sono sistemici, quindi vanno nebulizzati sotto le foglie.
Il piretro si è dimostrato poco efficace, a parte il fatto che non risparmia le api; inefficace anche l’olio bianco da solo.
Prodotti da patentino sono ad es. il sistemico Confidor, a base di Imidacloprid (ma è stato registrato nel 1996, quindi potrebbe aver indotto resistenze; inoltre è accusato di provocare morie di api), mentre altri come Thiamethoxam o altri neonicotinoidi sono ormai revocati.
E’ da notare che insetti come questi possono nel tempo sviluppare resistenze (cioè diventare immuni a certi principi attivi), che sono più probabili quanto più il prodotto è stato usato negli anni passati. E’ bene quindi da un anno all’altro cambiare i prodotti.
23/10/18 -



Inizio dell’anno accademico 2018/19 dell’Associazione “Amici dei giardini romani” (Ass-Agir)
Con l’inizio dell’anno accademico 2018/19 l’Ass-Agir comunica ai Soci, Amici e Simpatizzanti, il programma del 1° semestre che troverete nelle news successive:

- Lettera del presidente Ass-Agir dott. Ugo Laneri;
- Programma - Corso_”Progettazione di spazi verdi”;
- Programma - Corso”Educazione alimentare-Mangimparando”.

All ’interno dei programmi troverete tutte le informazioni come iscriversi.

Siamo anche in Facebook, completamente dedicato ad Ass-Agir (anche più accattivante); chi volesse fare amicizia l'account è:
www.facebook.com/mario.boccadoro.1/
Ass-Agir
11/10/18 -


STORIA ED ATTIVITA' DELL’ASSOCIAZIONE
Ass-Agir, associazione di giardinaggio senza scopo di lucro, nata nel gennaio 2009, promuove il giardinaggio e l’amore per le piante mediante corsi, seminari e visite guidate per i propri soci (circa 80), a costi molto contenuti, a Roma in Via dei Serpenti 35, sede della Federazione Italiana Tempo Libero (FITEL), che offre ai soci di Ass-Agir anche una copertura assicurativa durante le attività svolte all’esterno.

• Ha un sito interattivo www.ass-agir.it, sempre aggiornato, con varie rubriche e la possibilità di porre quesiti sia di Giardinaggio che di Botanica. Altra via di informazione è Facebook (vedi Piè di pagina) ed e-mail.

• Redige per i soci un Notiziario mensile in formato digitale, in cui sono riportate notizie riguardanti l’Associazione, ricordati i lavori del mese, illustrata una specie particolare, indicati gli eventi programmati nel Lazio e regioni limitrofe, inseriti detti e poesie inerenti, spesso in romanesco.

• Da ottobre a maggio svolge corsi di giardinaggio a vari livelli o su argomenti collegati, valendosi di professionisti altamente qualificati.

• Da circa un anno ha approfondito l’argomento Erboristeria, con un corso più generale tenuto dal Prof. Marco Sarandrea e uno più specifico sulla Fitocosmesi (dott.a Scheila Lattaro);

• Tratta anche l’Etnobotanica e il riconoscimento e la raccolta di erbe spontanee commestibili nel Parco di Veio con il Dott. Franco De Santis.

• Fa esercitazioni pratiche di potatura ed innesti presso il Giardino dei Frutti Perduti, di RomaNatura, in Via dei Martuzzi (Valle dei Casali, Portuense): 160 piante di varietà o specie frutticole in pericolo di estinzione.

• Tutti gli anni a febbraio viene svolta un’esercitazione di potatura delle rose al Roseto Comunale di Roma sotto la guida dell’esperto Antonello Santelli. Inoltre da qualche anno il Comune di Roma ha voluto che nella giuria del prestigioso Premio Roma fosse inserito un rappresentante di ass-agir.

• Un’altra attività importante è la visita a Ville storiche di Roma e non solo, sotto la guida dell’illustre storico dell’arte dott.ssa Carla Benocci (nostro Presidente Onorario). Oltre a quelle effettuate in città (Villa Pamphilj, la Farnesina, il Quirinale e i suoi giardini ecc.), si citano ad esempio le escursioni a Bomarzo (Giardino dei Mostri), a Caprarola (Palazzo Farnese), ad Ariccia (Palazzo e Parco Chigi); memorabili quelle ad alcune Ville toscane (ed al grande rosaista Barni), quella ai Giardini della Mortella ad Ischia, ai Giardini di Ninfa e quest’anno a Padova e Ville Venete.

• Numerosi gli esperti che hanno tenuto seminari o brevi corsi, tra cui vari Professori universitari.

PROSSIME ATTIVITA’ E INCONTRI da Ottobre 2018

Il 16 ottobre dalle 17 alle 18 in Via dei Serpenti 35 verranno presentate le attività del II semestre dell’anno (corsi, seminari, visite ecc. vedi oltre) e si accetteranno iscrizioni ad Ass-Agir e ai vari eventi; seguirà, dalle 18 alle 19 un seminario gratuito “Uno sguardo alle piante acidofile” da parte del Dott. Ugo Laneri.

Il 30 ottobre, sempre di martedì, dalle 16 alle 17.30 in Via dei Serpenti, inizierà il corso in 10 incontri, di educazione alimentare “Mangimparando” (Conoscere alcune importanti filiere alimentari e imparare a distinguere con l’analisi sensoriale i prodotti di qualità), che si svolgerà trattando la filiera dei seguenti prodotti: olio, pane, vino, formaggio e miele, seguiti, la lezione successiva, da degustazione con analisi sensoriale guidata di vari prodotti di differente caratteristiche e qualità. Docente: Dott. Marco Greggio. In più verranno inseriti due seminari, uno sulla frutta esotica (Prof. Carlo Fideghelli) ed una sulla frutta secca (Dott. Marco Greggio).

Il 30 ottobre, sempre di martedì, dalle 17.30 alle 19 in Via dei Serpenti, inizierà il corso in 12 lezioni “Progettazione di spazi verdi”, tenuto dalla Dott.a Debora Miliani.

I corsi termineranno il 29 gennaio 2019, con la consegna di un attestato di partecipazione.

Sabato 17 novembre alle 10.30 si terrà, con la guida della Dott.a Carla Benocci, una visita guidata a Villa Falconieri a Frascati.

Il 15 dicembre di mattina si terrà un’esercitazione di potatura ed innesti di fruttiferi con la guida dell’esperto Renato Pavia al Giardino dei Frutti Perduti in Via dei Martuzzi (traversa di Via Affogalasino)

Seguiranno altri dettagli nei prossimi comunicati.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni mandare una mail a info@ass-agir.it, le modalità di partecipazione ai vari eventi si trovano nel sito www.ass-agir.it e in FB www.facebook.com/mario.boccadoro.1/ o telefonando al 3282130904.
10/10/18 -


CORSO TEORICO-PRATICO DI “EDUCAZIONE ALIMENTARE: MANGIMPARANDO”
Conoscere alcune importanti filiere alimentari e imparare
a distinguere con l’analisi sensoriale i prodotti di qualità

(5 lezioni, 5 esercitazioni pratiche, 2 seminari)

Docente : Dott. Marco Greggio – presso Fitel Via dei Serpenti, 35 – Roma
Inizio del corso 30 ottobre 2018 - Termine del corso: 29 gennaio 2019
Lezioni settimanali dalle 16,00 alle 17,30 - Giorno : martedì

PROGRAMMA

30 ottobre 2018 Lez. 1_La filiera dell’olio: l’olivo, la raccolta delle olive, la trasformazione

6 novembre 2018 Lez. 2_Degustazione con analisi sensoriale di alcuni tipi di olio

13 novembre 2018 Lez. 3_La filiera del pane; la coltivazione del grano; la raccolta e la trasformazione

20 novembre 2018 Lez. 4_Degustazione con analisi sensoriale di alcuni tipi di pane, sia IGP, sia altri

27 novembre 2018 Lez. 5_La filiera del vino: la viticoltura; la vendemmia; la trasformazione

4 dicembre 2018 Lez. 6_Degustazione con analisi sensoriale di alcuni tipi di vino, di vari livelli qualitativi

11 dicembre 2018 1° Seminario_Frutta esotica, Prof. Carlo Fideghelli

18 dicembre 2018 2° Seminario_La magia della frutta secca: principali produzioni italiane, Dott. Marco Greggio

8 gennaio 2019 Lez. 7_La filiera del formaggio: origine del latte; mungitura; trasformazione

15 gennaio 2019 Lez. 8_Degustazione con analisi sensoriale di alcuni tipi di formaggio

22 gennaio 2019 Lez. 9_La filiera del miele: cenni sull’apicoltura; la raccolta del miele

29 gennaio 2019 Lez. 10_Degustazione con analisi sensoriale di alcuni tipi di miele; consegna degli attestati di partecipazione al corso

Docenti:

-Dott. Marco Greggio, agronomo ed esperto di analisi sensoriale, ricercatore dell’Ist. CREA-FRU

-Prof. Carlo Fideghelli, docente di Frutticoltura all’Università della Tuscia di Viterbo e Direttore per molti anni dell’Ist. Sperimentale di Frutticoltura (ora CRA-FRU), Via di Fioranello 52, Roma

Numero minimo di partecipanti: 15; numero massimo: 35

Costo del corso:

€ 150,00 (comprese le degustazioni).

Iscrizione ad ASS-AGIR e FITEL per i nuovi soci, per 2018 e 2019: € 40,00 (per il 2018 Tessera ASS-AGIR: € 10; per il 2019 Tessere ASS-AGIR + FITEL: € 20 + 10)

Rinnovo per i soci del 2018: € 30,00 (per il 2019 Tessere ASS-AGIR + FITEL: € 20 + 10).

L’iscrizione alla FITEL dà luogo alla copertura assicurativa infortunistica e di responsabilità civile contro terzi nei periodi di attività associativa.

La tessera Ass-Agir, iscrivendo un solo componente della famiglia, consente ai famigliari (di primo grado: coniuge, figli ecc.) di partecipare, con le stesse modalità del socio iscritto, agli eventi organizzati dall’associazione (corsi, visite guidate a ville e giardini, passeggiate botaniche, gite, seminari, lezioni pratiche in campo ecc).

Modalità di pagamento:

Può essere effettuato in un'unica soluzione o con un acconto di € 80,00 e saldo il giorno della 1a lezione.

I pagamenti si possono effettuare in contanti o tramite bollettino postale o bonifico.

Dati per il versamento:

Associazione "AMICI DEI GIARDINI ROMANI" oppure Ass-Agir
- bollettino postale n° c.c. 99529786;
- bonifico IBAN: IT44D0760103200000099529786;

Inserire la causale (iscrizione al corso… e tessere… ) aggiungendo Cognome e Nome; per cortesia confermare con una mail a uno degli indirizzi seguenti.

Per informazioni rivolgersi a: presidenza: u.laneri@ass-agir.it cell. 3282130904; segreteria : info@ass-agir.it
8/10/18 -


CORSO DI ”PROGETTAZIONE DI SPAZI VERDI”

(12 lezioni)

Docente: Dott.a Debora Miliani – presso FITEL Via dei Serpenti, 35 – Roma
Inizio del corso 30 ottobre 2018 - Termine del corso: 29 gennaio 2019
Lezioni settimanali dalle 17.30 alle 19.00 - Giorno : martedì

PROGRAMMA

30 ottobre 2018 Lez. 1 _Creare un giardino

6 novembre 2018 Lez. 2 _L’analisi del luogo

13 novembre 2018 Lez. 3 _La pianificazione dello spazio

20 novembre 2018 Lez. 4 _La scelta dei materiali

27 novembre 2018 Lez. 5 _La scelta delle piante

4 dicembre 2018 Lez. 6 _Gli alberi

11 dicembre 2018 Lez. 7 _Gli arbusti

18 dicembre 2018 Lez. 8 _Le rose

8 gennaio 2019 Lez. 9_I rampicanti

15 gennaio 2019 Lez. 10 _Schemi di piantumazione e combinazioni

22 gennaio 2019 Lez. 11 _Il giardino roccioso

29 gennaio 2019 Lez. 12 _Progettare l’orto; consegna degli attestati di partecipazione al corso

Debora Miliani: Laurea in Scienze Biologiche, Master di II livello “Curatore di Parchi, Giardini ed Orti Botanici”, laureanda in Architettura del Paesaggio, docente presso numerose istituzioni

Numero minimo di partecipanti: 15; numero massimo: 35

Costo del corso:

€ 120,00 (comprese le dispense).

Iscrizione ad ASS-AGIR e FITEL per i nuovi soci, per 2018 e 2019: € 40,00 (per il 2018 Tessera ASS-AGIR: € 10; per il 2019 Tessere ASS-AGIR + FITEL: € 20 + 10)

Rinnovo per i soci del 2018: € 30,00 (per il 2019 Tessere ASS-AGIR + FITEL: € 20 + 10).

L’iscrizione alla FITEL dà luogo alla copertura assicurativa infortunistica e di responsabilità civile contro terzi nei periodi di attività associativa.

La tessera Ass-Agir, iscrivendo un solo componente della famiglia, consente ai famigliari (di primo grado: coniuge, figli ecc.) di partecipare, con le stesse modalità del socio iscritto, agli eventi organizzati dall’associazione (corsi, visite guidate a ville e giardini, passeggiate botaniche, gite, seminari, lezioni pratiche in campo ecc).

Modalità di pagamento:

Può essere effettuato in un'unica soluzione o con un acconto di € 80,00 e saldo il giorno della 1a lezione.

I pagamenti si possono effettuare in contanti. tramite bollettino postale o bonifico.

Dati per il versamento:

Associazione "AMICI DEI GIARDINI ROMANI" oppure Ass-Agir
- bollettino postale n° c.c. 99529786;
- bonifico IBAN: IT44D0760103200000099529786;
Inserire la causale (iscrizione al corso… e tessere… ) aggiungendo Cognome e Nome; per cortesia confermare con una mail a uno degli indirizzi seguenti.

Per informazioni rivolgersi a:
7/9/18 -



“VISITA ALLA VILLA ALDOBRANDINI"
con la guida della docente dott.ssa Carla Benocci

SABATO 16 giugno 2018 ore 10,30; i partecipanti dovranno raggiungere la destinazione con mezzo proprio, Appuntamento: davanti all’entrata della Villa, Viale Cardinal Guglielmo Massaia 18, Frascati alle ore 10,15.

Quota associazione: Soci e famig. € 5,00; Altri € 10,00.

Prenotarsi tramite la mail lucaolivieri11@hotmail.it

Cenni storici:
Villa Aldobrandini (conosciuta anche come Villa Belvedere) è una delle più importanti ville di Frascati. Sorge su un'altura panoramica che sovrasta l'ingresso alla cittadina, ed ha una storia plurisecolare, divisa tra importanti famiglie e papato. Fu costruita per il cardinale Pietro Aldobrandini, nipote del Papa Clemente VIII su di un edificio preesistente del 1550 appartenuto a monsignor Alessandro Rufini.

I lavori di costruzione della villa richiesero quattro anni, dal 1598 al 1602 e furono diretti dall'architetto Giacomo della Porta, alla cui morte nel 1602 successivamente completati dagli architetti Carlo Maderno e Giovanni Fontana. Nel 1668 vi ebbe luogo la prima assoluta di La Circe di Alessandro Stradella. Di notevole pregio il Teatro delle Acque di Carlo Maderno e Orazio Olivieri.

All'interno della villa vi sono affreschi del Cavalier d'Arpino e del Domenichino nella Sala del Parnaso, esterna al palazzo. Sull'ingresso della villa nella piazza principale di Frascati, il monumentale ingresso dell'architetto Carlo Francesco Bizzaccheri del XVIII secolo. Di particolare interesse la Sala del Parnaso.


5/6/18 -



VISITA GUIDATA AL ROSETO DI ROMA IN FIORE
guiderà l’Agrotecnico Antonello Santelli, responsabile del Roseto

GIOVEDI’ 17 MAGGIO 2018 ore 15,00

Appuntamento al Roseto: se si lascia l’auto in Via Santa Sabina percorrere a piedi (200 metri) Clivio dei Publicii, se si vuole arrivare in auto da Viale Aventino girare a Piazza Albania e prendere Via di Santa Prisca.

Con i mezzi: Bus: linee 81, 628, 715 , Metro B "Circo Massimo"

La visita è gratuita solo prenotandosi tramite info@ass-agir.it

Il Roseto di Roma Capitale:
E’primavera e , come accade ormai ogni anno, uno degli appuntamenti più attesi è quello della riapertura del Roseto di Roma per ammirare la fioritura delle rose. Il Roseto ospita circa 1.100 varietà di rose botaniche, antiche e moderne. Gli esemplari coltivati provengono un po' da tutto il mondo: dall'Estremo Oriente sino al Sud Africa, dalla Vecchia Europa sino alla Nuova Zelanda, passando per le Americhe. Sono presenti specie primordiali, "rose botaniche", che risalgono a 40 milioni di anni fa, molto pregiate e poco conosciute, dimorate insieme alle "rose antiche", tutte di grande originalità e bellezza.
9/5/18 -



Festa dei 10 anni di Ass-Agir
L’Associazione Amici dei Giardini Romani il giorno 19 aprile 2018 ha festeggiato il decimo anno di attività con una cena, che ha rappresentato un piacevole momento di incontro con i nuovi e “vecchi” Soci. Chi desidera scaricare le foto della festa e salvarle sul proprio computer selezionare il link https://www.facebook.com/mario.boccadoro.1 con il tasto destro del mouse, cliccare con il tasto sinistro del mouse su "Vai alla pagina https://www.facebook.com/mario.boccadoro.1 " per aprire la pagina di Facebook di Ass-Agir
1/5/18 -



“VISITA AL CASTELLO DI TORRIMPIETRA"
con la guida della docente dott.ssa Carla Benocci

LUNEDÌ 7 maggio 2018 ore 9,00; i partecipanti dovranno raggiungere la destinazione con mezzo proprio, Appuntamento: davanti all’entrata del Castello, Piazza di Torrimpietra, 2 alle ore 8:45.

Quota associazione: Soci e famig. € 5,00; Altri € 10,00.
Prenotarsi tramite la mail lucaolivieri11@hotmail.it

Cenni storici:
Sorge in un'area strategica tra le vie Aurelia e Clodia su importanti preesistenze preistoriche. Il castello e la tenuta sono appartenuti nel XIII-XIV secolo ai Normanni-Alberteschi e dal 1457 ai Massimo, come struttura fortificata e a carattere agricolo, luogo ancora di grande suggestione in quanto circondato da boschi e campi coltivati e con una torre ancora esistente (del Pagliaccetto, con leggenda). La trasformazione in villa nobiliare si deve dapprima ai Peretti, che ne entrano in possesso dal 1590 e trasformano in parte il castello in un palazzo, con un ciclo pittorico, una cappella e un giardino con fontana (quest'ultima ancora esistente), ad opera di Francesco Peparelli. Dal 1639 la proprietà passa ad Orazio Falconieri, importante banchiere fiorentino, da da lui ad Alessandro Falconieri. E' a quest'ultimo che si deve l'assetto attuale, compiuto dal 1712, opera di Ferdinando Fuga e Nicola Michetti: si percorre una scala monumentale e di arriva al piano nobile, con una serie di stanze affrescate, in gran parte del grande pittore Pier Leone Ghezzi. Si celebrano in particolare la visita del cardinale Orsini nella tenuta nel 1723 (con i personaggi ritratti quasi come caricature), la nomina nel 1725 a cardinale di Alessandro ad opera del pontefice Benedetto XIII (lo stesso cardinale Orsini già in visita) e l'opera vittoriosa sui briganti dello Stato Pontificio compiuta da Alessandro, in magnifici affreschi organizzati come in un teatro, come i prelati e i cortigiani affacciati da palchetti che osservano le scene, come noi. Si osservano anche una cappella molto bella e varie sale interamente decorate con scene di paesaggi della campagna romana circostante. Non mancano soggetti mitologici e varie curiosità, come la testa di un toro americano analogo a quelli importati nel Novecento dagli Albertini. E' presente anche una cappella esterna ottagonale con varie quadri importanti (scuola del Correggio ecc.) IL castello è visitabile solo il primo lunedì dl mese dalle ore 9 alle ore 11, con accesso alle sale affrescate. Nei sotterrani meidoevali è allestita una importante cantina, con bar e ristorante, tutto visitabile. Per chi ne avrà voglia sarà possibile ovviamente fermarsi a pranzo.
25/4/18 -



PASSEGGIATA PER IL RICONOSCIMENTO DELLE ERBE SPONTANEE COMMESTIBILI 2018
guidata dal nostro docente Franco De Santis.

Sabato 24 Marzo 2018 ore 9,30
Appuntamento: ore 9,00/9,15 presso il Ristorante Baccanale fornito di ampio parcheggio, bar e servizi igienici, alle ore 9,30. (vedere mappa in allegato), ci sposteremo in auto per vedere, se vogliamo, una antica stazione di posta romana "Mansio di Baccano" e poi sempre in auto fino al luogo da dove partiremo a piedi.
Quote associative: Soci e famigl. € 5,00; Altri € 10,00 (con tessera Fitel € 10,00)
Costo del pranzo € 25,00 a persona
Prenotarsi inviando una e-mail a lucaolivieri11@hotmail.it entro il giorno 22 marzo!

La passeggiata andrà dalla "Valle di Baccano al Lago di Martignano", è molto bella e da una piccola collina che raggiungeremo a piedi si può vedere oltre al lago di Martignano, anche quello di Bracciano. La lunghezza del percorso la decideremo "cammin facendo" nel rispetto di tutti i partecipanti.

L'agriturismo dispone di cucina interna che propone le tipicità aziendali biologiche (carne suina da allevamenti al pascolo libero, formaggi prodotti con latte di giornata proveniente dall’allevamento delle loro 600 pecore, pasta fatta in casa con grano coltivato in azienda e verdure dell’orto); prestano inoltre particolare attenzione a seguire la stagionalità dei prodotti.

Agriturismo "Casale di Martignano" di Eredi Ferrazza s.s. agricola
Strada di Martignano - Campagnano di Roma
tel 06.99802004 - 331.2066025 www.casaledimartignano.it

MENU:
• Antipasto in vassoio;
• Affettati e formaggi di nostra produzione
con confettura vegetale;
• 2 assaggi di primi in vassoio:
pappardelle con broccoletti e salsicce;
mezzemaniche all’amatriciana;
• Capocollo di maiale (allevato allo stato brado)
al mosto e finocchietto;
• Patate al forno;
• incluse acqua, vino della casa e caffè.
15/3/18 -



LEZIONE DI POTATURA AL “ROSETO DI ROMA”
guiderà l’Agrotecnico Antonello Santelli, responsabile del Roseto

Giovedì 8 Febbraio 2018 ore 13,45
Appuntamento al Roseto: se si lascia l’auto in Via Santa Sabina percorrere a piedi (200 metri) Clivio dei Publicii 3, se si vuole arrivare in auto da Viale Aventino girare a Piazza Albania e prendere Via di Santa Prisca.
Con i mezzi:Bus: linee 81, 628, 715 , Metro B "Circo Massimo"

La visita è gratuita.

Il Roseto di Roma Capitale:
Il Roseto comunale di Roma, unico al mondo per la sua spettacolare posizione, si adagia sulle pendici dell'Aventino, di fronte ai resti del Palatino, appena sopra il Circo Massimo. Di dimensioni contenute, offre una magnifica vista che spazia dal colle Palatino, al campanile di S. Maria in Cosmedin, alla cupola della Sinagoga, al Vittoriano, fino ad arrivare all'osservatorio di Monte Mario.
Fin dal III sec. a.c. il luogo in cui sorge il roseto era dedicato ai fiori. Tacito, negli Annales, parla di un tempio dedicato alla dea Flora, i cui festeggiamenti, "floralia", si svolgevano in primavera nel Circo Massimo.
6/2/18 -


“CORSO TEORICO-PRATICO DI POTATURA E GIARDINAGGIO”
(10 lezioni, 2 seminari, 1 lezione pratica in campo + 1 facoltativa) ”

Docente : Agrotecnico Renato Pavia – presso Fitel Via dei Serpenti, 35 – Roma
Inizio Corso 6 febbraio 2018 - Termine Corso: 15 maggio 2018
Lezioni settimanali dalle 16,00 alle 17,30 - Giorno : martedì

Prenotazione e informazioni tramite la mail info@ass-agir.it

PROGRAMMA

06 febbraio 2018 Lez. 1Approccio teorico alla potatura delle piante da frutto e ornamentali

13 febbraio 2018 Lez. 2 Potatura di allevamento dei fruttiferi e dell’olivo

20 febbraio 2018 Lez. 3Potatura di produzione delle piante da frutto e dell’olivo

27 febbraio 2018 Lez. 4 Riproduzione e moltiplicazione delle piante

06 marzo 2018 Lez. 5 Laboratorio in aula sulla riproduzione da seme e moltiplicazione per innesto, talea ecc. con ampie dimostrazioni delle tecniche di esecuzione.

10 marzo 2018 1a Lezione pratica in campo SABATO (Renato Pavia)
Pratica di potatura e innesti presso Il frutteto “Giardino dei Frutti Perduti”, Via dei Martuzzi (zona Portuense, Roma)

13 marzo 2018 Lez. 6 Il terreno e la nutrizione delle piante

20 marzo 2018 1° Seminario “Drupacee ornamentali e per produzioni amatoriali” (C. Fideghelli)

10 aprile 2018 Lez. 7 Coltivazione dell’orto famigliare e frutteto in terrazzo e in giardino.

17 aprile 2018 2° Seminario su “Meraviglie del Carciofo” (F. Saccardo)

24 aprile 2018 Lez. 8 Malattie delle piante e difesa.

08 maggio 2018 Lez. 9 La potatura verde (in estate) delle piante da frutto e ornamentali

15 maggio 2018 Lez. 10 Sommario e riepilogo delle lezioni svolte. Consegna attestato di partecipazione al corso.

Giugno 2018 2° Lezione pratica in campo SABATO (EXTRA corso) (Renato Pavia). Controllo innesti e vegetazione. Potatura verde (estiva) delle piante da frutto e ornamentali.

Docenti :
-Agrotecnico Renato Pavia, ha lavorato per più di 40 anni all’Istituto Sperimentale Frutticoltura, maturando una grande esperienza nelle tecniche di potatura, innesto e propagazione delle piante

-Prof. Carlo Fideghelli, a lungo Direttore dell’Istituto Sperimentale Frutticoltura (ora CRA-FRU) e grande esperto nel miglioramento genetico dei fruttiferi

-Prof. Francesco Saccardo, ha coronato la sua carriera accademica come Ordinario in Orticoltura e Floricoltura all’Università
di Viterbo; esperto nel miglioramento genetico di specie orticole
Costo del corso:

€ 120,00 compresa una dispensa a colori.

Iscrizione ad ASS-AGIR per i nuovi soci: € 40,00 (Tessere Ass-Agir e Fitel-Lazio per il 2018: € 30 + 10);

Rinnovo per i soci del 2017: € 30,00 (Tessere Ass-Agir e Fitel per il 2018: € 20 + 10).

L’iscrizione alla Fitel dà luogo alla copertura assicurativa infortunistica e di responsabilità civile contro terzi nei periodi di attività associativa.

La tessera Ass-Agir, iscrivendo un solo componente della famiglia, consente ai famigliari (di primo grado: coniuge, figli ecc.) di partecipare con le stesse modalità del socio iscritto agli eventi organizzati dall’associazione (corsi, visite guidate di ville e giardini, passeggiate botaniche, gite, seminari, lezioni pratiche in campo ecc).

Modalità di pagamento:
Può essere effettuato in un'unica soluzione o con un acconto di € 80,00 e saldo il giorno della 1a lezione.
I pagamenti si possono effettuare in contanti o tramite bollettino postale o bonifico.

Dati per il versamento:
Associazione "AMICI DEI GIARDINI ROMANI" oppure Ass-Agir
- bollettino postale n° c.c. 99529786;
- bonifico via IBAN: IT44D0760103200000099529786;
- in contanti il martedì nei giorni di lezione in Via dei Serpenti,35 – Roma
Inserire Cognome e Nome e la causale del versamento; si prega di confermare con una mail.

23/1/18 -


CORSO “UTILIZZO DELLE PIANTE OFFICINALI PER IL BENESSERE E LA CURA DELLA PERSONA”
(preparazione di fitoterapici ad uso esterno)
(10 lezioni, 1 esercitazione pratica in aula, 2 seminari)


Docente : Dott.a Scheila Lattaro – presso Fitel Via dei Serpenti, 35 – Roma
Inizio Corso 6 febbraio 2018 - Termine Corso: 22 maggio 2018
Lezioni settimanali dalle 17,30 alle 19,00 - Giorno : martedì

Prenotazione e informazioni tramite la mail info@ass-agir.it

PROGRAMMA

06 febbraio 2018 Lez. 1 Breve storia dell’uso delle piante officinali per la cura ed il benessere della persona. Le piante adatte al trattamento delle affezioni delle alte vie respiratorie; formulazione e realizzazione di un unguento curativo con azione balsamica, ideale per raffreddori e bronchiti.

3 febbraio 2018 Lez. 2 Le piante adatte al trattamento di dolori muscolo-scheletrici (prima parte); formulazione e realizzazione di un unguento curativo con azione antinfiammatoria.

20 febbraio 2018 Lez. 3 Le piante adatte al trattamento di dolori muscolo-scheletrici (seconda parte); formulazione e realizzazione di un gel curativo con azione antinfiammatoria

27 febbraio 2018 Lez. 4 Le piante adatte al trattamento di dermatiti e psoriasi (prima parte); formulazione e realizzazione di un unguento curativo con azione antinfiammatoria.

06 marzo 2018 Lez. 5 Le piante adatte al trattamento di dermatiti e psoriasi (seconda parte); formulazione e realizzazione di una crema con azione antinfiammatoria, lenitiva.

13 marzo 2018 Lez. 6 Le piante adatte nella detersione; formulazione e realizzazione di varie tipologie di shampoo (shampoo per lavaggi frequenti, shampoo per capelli grassi, shampoo per capelli trattati); formulazione e realizzazione di bagnoschiuma e detergenti intimi.

20 marzo 2018 Lez. 7 Le piante della bellezza (prima parte); formulazione e realizzazione di creme per il viso con azione antiage ed idratante.

10 aprile 2018 Lez. 8 Le piante della bellezza (seconda parte); formulazione e realizzazione di creme per il corpo con azione tonificante, rassodante, drenante.

17 aprile 2018 Lez. 9 Le piante adatte al trattamento di problemi circolatori; formulazione e realizzazione di creme con azione defaticante, rinfrescante (edemi, gambe pesanti, emorroidi, capillari superficiali etc…).

24 aprile 2018 Lez. 10 Le piante adatte al trattamento e alla prevenzione delle macchie cutanee; formulazione e realizzazione di creme con azione schiarente.

08 maggio 2018 Seminario “Curarsi con le gemme” (Paola Beria)

15 maggio 2018 Esercitazione pratica in aula: Realizzazione di un preparato fitoterapico

22 maggio 2018 Consegna degli attestati di partecipazione ed eventuale altro breve seminario (da definire).

DOCENTI:

Lattaro Scheila, chimica, è titolare e direttore scientifico dell’azienda che produce fitoterapici soprattutto cosmetici “Herba sapiens”; docente in vari corsi di Erboristeria e Fitocosmesi.

Beria Paola, chimica, naturopata, esperta in fitoterapia e specificamente in gemmoterapia.

Costi (corso + iscrizione)

€ 120,00 compresa una dispensa a colori.

Per i nuovi iscritti: € 40,00 - (Ass-Agir e Fitel-Lazio per il 2018 € 30+10);

Rinnovo iscrizione per gli iscritti del 2017: € 30,00 (Ass-Agir + Fitel per il 2018 € 20 + 10).

L’iscrizione alla Fitel dà luogo alla copertura assicurativa infortunistica e di responsabilità civile contro terzi nei periodi di attività associativa.

La tessera Ass-Agir, iscrivendo un solo componente della famiglia, consente ai famigliari (coniuge, figli ecc…) di partecipare con le stesse modalità del socio iscritto, agli eventi organizzati dall’associazione (corsi, visite guidate di ville e giardini, passeggiate botaniche, gite, seminari, lezioni pratiche in campo ecc).

Modalità di pagamento:

Può essere effettuato in un'unica soluzione o con un acconto di € 80,00 e saldo il giorno della 1a lezione.
I pagamenti si possono effettuare tramite bollettino postale, bonifico o in contanti.

Dati per il versamento:
Beneficiario: Ass-Agir oppure Associazione "AMICI DEI GIARDINI ROMANI"
- bollettino postale n° c.c.99529786;
- bonifico IBAN IT44D0760103200000099529786;
- in contanti il martedì nei giorni di lezione in Via dei Serpenti,35 - Roma
Inserire Cognome e Nome e la causale del versamento; si prega di confermare con una mail.
22/1/18 -



VISITA al Complesso “ABBAZIA delle TRE FONTANE”
con la guida della docente dott.ssa Carla Benocci

Sabato 2 Dicembre 2017 ore 10,00
Appuntamento: ore 9,45 davanti all'ingresso del Complesso, Via di Acque Salvie, 1, 00142 Roma.
Quota associazione: Soci € 5,00; Altri: € 10,00 + Assicurazione € 4,00.

Si prega confermare partecipazione tramite la mail: l.olivieri@ass-agir.it

Cenni Storici
Legato al martirio di S. Paolo, decapitato nel III secolo d.C. come cittadino romano colpevole di professare il cristianesimo, la cui testa rimbalzando tre volte generò acqua benedetta, è divenuto uno dei complessi monastici più importanti della città e della campagna, noto per la cura delle piante, secondo la tradizione benedettina e poi dei padri trappisti, e per la produzione d’eccellenza dell’olio, della cioccolata e di vari prodotti, nel segno della preghiera e del lavoro.
Se si desidera, si può prenotare (nella stessa giornata o in una data successiva) anche una visita all’unica struttura antica a Roma che ancora produce olio, il frantoio in via del Tintoretto 222, legata all’attività dei frati (tel. 3284161570/065401655).
La visita riguarda la struttura monastica, alla quale si accede dall’Arco di Carlo Magno, lungo i viali alberati e gli spazi verdi monastici, giungendo alle tre chiese legate alla tradizione delle tre fontane sgorgate dalla testa di S. Paolo. La prima è la chiesa di San Paolo alle Tre Fontane, del V secolo ma completamente modificata da Giacomo Della Porta nel 1599. All'interno si trovano le tre fontane sgorgate miracolosamente e, nel pavimento un mosaico romano policromo con le quattro stagioni (proveniente da Ostia). La zona limitrofa all'abbazia era detta anticamente delle "Acque Salvie" e per un lungo periodo rimase deserta in quanto considerata zona malarica, nel 1868 i padri trappisti vi piantarono un bosco di eucalipti dai quali ancora oggi se ne distilla un noto liquore. Molto importante è la Grotta delle Tre Fontane, oggi santuario molto frequentato da pellegrini, dove il 12 aprile 1947 avvenne l'apparizione della Madonna. Le Tre Fontane si trovano allineate lungo la parete della navata, a uguale distanza l'una dall'altra ma a diverso livello dal pavimento, disposte in edicole a nicchia. La chiesa di Santa Maria Scala Coeli sorge sul luogo ove secondo la tradizione oltre diecimila legionari cristiani avrebbero subito il martirio ad opera di Diocleziano. É costituita da un tempietto con cappelle laterali ed abside. É opera di Giacomo Della Porta (1582).

27/11/17 -



UNA PASSEGGIATA A VILLA ADA
con la guida della docente dott.ssa Carla Benocci

Sabato 18 Novembre 2017 ore 10,00
Appuntamento: ore 9:45 davanti all'ingresso della Villa, Via Salaria 267.
Quota associazione: Soci € 5,00; Altri: € 10,00.
Si prega confermare partecipazione tramite la mail: l.olivieri@ass-agir.it

Cenni Storici
La seconda grande villa di Roma, Villa Ada: dai Pallavicini ai Savoia, Via Salaria 267. In relazione alla recente apertura della parte limitrofa al territorio dell’Ambasciata d’Egitto, è possibile osservare il settore settecentesco della villa, limitrofo alla via Salaria, rinnovato da Luigi Pallavicini intorno al 1780, con il Casino e il delizioso coffee-house, visitabile, con anfiteatro sottostante, opera dell’architetto francese Auguste Cheval. Si prosegue sul ponte settecentesco, dal quale si può osservare la Villa Reale dei Savoia, costruita dal 1873 al 1874, con i giardini antistanti novecenteschi, risalenti al periodo del secondo acquisto dei Savoia del 1904, compiuti dal giardiniere reale Gennaro Petagna. Si ritorna verso il centro della villa, che deve il suo nome alla moglie, Ada, del conte Telffner, acquirente della villa nel 1878, e si osserva l’altra parte della Villa reale, con la torre neogotica. La villa conserva ancora l’assetto paesistico compiuto da un grande personaggio Emilio Richter, con piante pregiate, insieme a quelle tradizionali della flora mediterranea. Si prosegue fino ai tre casali adibiti a scuderie reali e ai trenatori (addetti delle carrozze reali), ornati con teste di cavalli e stemmi Savoia. Se la stanchezza non prevale, si prosegue fino alla scuderia delle cavalle madri, privata e fino al casale con il maneggio. Si ritorna indietro fino al casale in prossimità del bar.
13/11/17 -


Intervista al Presidente Ass-Agir Ugo Laneri da Radio Radio 104,5
Carissimi Soci, Amici e Simpatizzanti,

vi mando il link del sito Facebook di RadioRadio FM 104,5 per accedere all’intervista, registrata esattamente 2 settimane fa, che pubblicizza la nostra Associazione; dura circa 13’ e in essa parlo un po’ anche di Orchidee. C’è stato solo prima un colloquio di pochi minuti con l’intervistatore, le domande non sono state proprio preparate e non essendo io un attore, né effettuati tagli nel montaggio, la mia performance certo non è “professionale”; diciamo che me la sono cavata.

Ovviamente per far conoscere ASS-AGIR siete invitati a far circolare il video.

https://www.facebook.com/RadioRadioByNightRoma/videos/1366455373409098/

Buone vacanze
Ugo
2/7/17 -



  ASS-AGIR.it è un progetto realizzato da Febo Servizi snc