01
Apr

Dicliptera suberecta

Domanda: terza immagine da riconoscere 

Postata da: gipsy 
Risposta di: Dott. Ugo Laneri

L’immagine ritrae la sommità fiorita di Dicliptera suberecta (André) Bremek (sin.: Justicia suberecta, Jacobinia suberecta), anch’essa della fam. Acanthaceae. Parlando di Ruellia già si è accennato ad altre specie e caratteristiche di questa straordinaria famiglia di piante ornamentali. D. suberecta ha fiori e disposizione delle foglie che fanno pensare ad una Lamiacea (Labiata); in effetti dal punto di vista botanico le due famiglie sono affini, entrambe comprese nell’ordine Lamiales. Perenne suffruticosa, D.s. è diffusa nel Centro-Sud America, forse originaria dell’Uruguay dove è frequentemente impollinata dai colibrì. I fiori tubulari bilabiati, di colore arancio-rosso, sono posti in mazzetti terminali spesso più vistosi di quanto appare in foto; la fioritura è estiva e si prolunga fino a settembre (ma in certe zone è più precoce). Il loro colore si associa bene con fiori gialli o azzurri. La pianta raggiunge altezza e larghezza di circa 50-60 cm; le foglie sono opposte e tomentose, piacevoli da accarezzare (anche dai non vedenti). Adatta nel Lazio solo per giardini al mare o angoli molto riparati, o per interni luminosi, resiste un po’ alla siccità (alcune selezioni resistono anche a brevi gelate). Può essere coltivata in vaso, anche appeso (ma in terra è meglio). Necessita di un terriccio drenato, e in periodo vegetativo di annaffiature e concimazioni regolari, con un concime ricco di potassio, per una ricca fioritura. In alcune zone viene coltivata in pieno sole, ma generalmente da noi è preferibile esporla a mezzombra o luce filtrata. Si moltiplica facilmente per talea o divisione del cespo. Dopo la fioritura o all’inizio della primavera è opportuna una potatura drastica a circa 10 cm dal suolo. Generalmente non ha parassiti o fitopatie, tranne gli acari se mantenuta in ambiente troppo secco; essi si combattono aumentando l’umidità ambientale con nebulizzazioni o pacciamature o, se in vaso, con sottovasi su cui è posto uno strato di ciottoli o argilla espansa mantenuti sempre umidi, ma senza ristagni d’acqua. 

Leave a Reply

You are donating to : Greennature Foundation

How much would you like to donate?
$10 $20 $30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
paypalstripe
Loading...